Dimissioni subito! Stampa
Scritto da Gabriele Adinolfi   
Martedì 10 Luglio 2018 00:53


La ministra Thirty opera contro l'Italia

Che si trattasse di un governo di coalizione e di compromesso lo sapevamo già. Eravamo anche consci che gli Usa avevano imposto i ministri degli Esteri e della Difesa. Ma che quest'ultima dovesse avere un ruolo così sfrontato era difficilmente prevedibile. La Trenta è intervenuta nella crisi dei migranti appellandosi ad un intervento della Nato, tradendo così in un sol colpo la sovranità italiana, la sovranità europea e qualsiasi soluzione sistemica del problema.
Ora ha detto no all'Esercito Europeo, rispondendo ai desiderata di Washington in un momento decisivo per la nostra servitù (che è tale nei confronti degli americani) o per un ritrovato ruolo mondiale dei popili europei.
La scelta di questa ministra oltre ad essere indecorosa oltre ai limiti della nausea ha il torto di danneggiarci definitivamente perché il progetto andrà avanti e noi, da parte centrale, in futuro potremo rientrarci solo perifericamente e in modo subordinato.

Dimissioni subito!