Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Novembre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Kali Yuga surfing PDF Stampa E-mail
Scritto da tgcom24   
Venerdì 25 Settembre 2020 00:01


L'altra globalizzazione

E' curioso quanto accaduto al surfista Doug Falter. Nel 2018 il 35enne ha perso la sua tavola da surf alle Hawaii. In un primo momento aveva sperato che un pescatore della zona la ritrovasse ma questo non era avvenuto. La sorpresa è arrivata due anni dopo e a più di 8mila chilometri di distanza. La tavola è stata infatti ritrovata vicino all'isola di Sarangani, nel sud della Filippine.
Il nuovo proprietario, un insegnante filippino di scuola elementare e aspirante surfista di nome Giovanne Branzuela, è riuscito a risalire a Falter grazie ai social media e si è detto felice di restituirgliela non appena l'emergenza Covid lo permetterà.
L'uomo aveva acquistato la tavola da surf, un po' ammaccata ma con il nome del produttore ancora ben visibile, da un suo vicino di casa un paio di mesi prima per 40 dollari. I pescatori l'avevano vista galleggiare in mare nell'agosto 2018, sei mesi dopo che Falter l'aveva persa di vista e, pensando che fosse caduta da uno yacht di passaggio l'avevano venduta al vicino di Branzuela per pochi dollari. Incuriosito, il maestro ha contattato via social il costruttore, che a sua volta ha condiviso la foto su Instagram, taggando Falter, che infine l'ha contattato.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.