Grozny sotto attacco Stampa
Scritto da Noreporter.org   
Domenica 09 Maggio 2004 01:00

Almeno 14 persone sono rimaste uccise e 32 ferite nell'esplosione avvenuta oggi allo stadio di Grozny, capitale della Cecenia. Lo hanno detto fonti sanitarie e della polizia.

Nell'attacco, di cui non e' ancora stato possibile stabilire la natura, sarebbero morti il presidente filorusso Akhmad Kadyrov e il comandante delle truppe russe in Cecenia, generale Valery Baranov, che assistevano alla cerimonia per celebrare la vittoria del 1945 sul nazismo. Ma le notizie sono molto contrastanti: alcune fonti affermano che siano solo gravemente feriti entrambi. Dopo l'esplosione il panico e brevi colpi d'arma da fuoco nello stadio gremito di persone che assistevano alle celebrazioni.

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che ''i terroristi riceveranno senza alcun dubbio l'inevitabile punizione''.
Il ministero della difesa russo ha accusato la guerriglia cecena di coinvolgimento nell'episodio, che avviene quando in tutta la Russia si svolgono manifestazioni in ricordo della seconda guerra mondiale. In particolare il 9 maggio e' tradizionalmente il giorno in cui in Russia si festeggia la sconfitta del nazismo.
09/05/2004 12:15