Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Maggio 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Gli Usa contro il North Stream PDF Stampa E-mail
Scritto da sputniknews.com   
Giovedì 17 Maggio 2018 00:07


Berlino non deve trattare con Mosca

L'ambasciatore degli Stati Uniti in Germania Richard Grenell, in un'intervista a Funke Mediengruppe, ha criticato il progetto del gasdotto russo Nord Stream 2, per il quale Berlino sta collaborando strettamente con Mosca.
L'ambasciatore ha osservato che, dopo il completamento della costruzione del gasdotto, la Russia potrebbe esercitare "troppa influenza" sulla Germania. Grenell ha aggiunto che la strategia di costruzione di un gasdotto è associata a "un mucchio di problemi".
Secondo lui, il progetto causa preoccupazione sia per gli Stati Uniti che per i loro partner europei.
Il progetto Nord Stream — 2 prevede la costruzione di due tubi di una potenza totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno. Il tubo dalla costa della Russia attraverso il mar Baltico, arriva in Germania, vicino all'attuale "Nord Stream".
Contro il progetto si esprimono  alcuni paesi, tra cui l'Ucraina, che ha paura di perdere proventi dal transito del gas russo, e gli USA che hanno piani ambiziosi per l'esportazione del loro gas in Europa.
Alla fine di marzo, l'autorizzazione per la costruzione del Nord Stream — 2 è stata data dalla Germania, nel mese di aprile dalla Finlandia.   


 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.