Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
«Nick morto per i peccati di Bush» PDF Stampa E-mail
Scritto da lastampa.it   
Venerdì 14 Maggio 2004 01:00

Parla il padre del soldato decapitato in Iraq

Michael Berg, un pacifista, ha addossato l'intera responsabilità della morte del figlio all'amministrazione americana. «Mio figlio è morto per i
peccati di Bush e di Rumsfeld. L'amministrazione ha provocato tutto questo», ha detto Berg alla radio della Pennsylvania KYW-AM. Alla vigilia del funerale del figlio.

La salma di Nick Berg è tornata ieri in patria e il padre della vittima ha criticato l'amministrazione per la guerra in Iraq e le misure restrittive anti-terrorismo varate dopo l'11 settembre

. Il padre dell'ostaggio ucciso ha criticato il Patriot Act come «un colpo di stato» e ha aggiunto: «Questa non è la stessa America in cui sono cresciuto io».

La famiglia Berg ha offerto nuovi documenti per dimostrare la tesi che Nick era stato preso in custodia da militari americani e non dalla
polizia irachena dopo il fermo nella notte tra il 24 e 25 marzo
a Baghdad.
 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.