Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Torturatori: se Zio Sam ti condanna PDF Stampa E-mail
Scritto da Adnkronos   
Mercoledì 19 Maggio 2004 01:00

Un anno di carcere al soldato Jeremy Sivits. ¨ il Massimo della pena prevista: da noi equivale ad un furto di mele o a una rissa semplice

Un anno di carcere per il soldato Jeremy Sivits. La corte marziale, riunita a Baghdad, lo ha riconosciuto colpevole per le sevizie contro i prigionieri iracheni nel carcere di Abu Ghraib. Il fotografo delle torture e' stato anche congedato dall'esercito per cattiva condotta e degradato al rango di soldato semplice. Si tratta della massima pena possibile per i reati di cui era accusato. A Sivits e' stata risparmiata soltanto la sospensione della paga. E' il primo soldato condannato per le torture ad Abu Ghraib.

Sivits, riservista della 372esima compagnia della polizia militare, ha ammesso la sua colpevolezza per i reati contestati e si ritiene che testimoniera' ai processi contro gli altri indagati nello scandalo. Secondo quanto ha spiegato un portavoce militare al termine delle tre ore e mezza di processo, e' stato ritenuto colpevole di maltrattamento dei detenuti, negligenza per non averli protetti dagli abusi, crudelta' e per aver obbligato un prigioniero ''a posizionarsi in una pila umana sul pavimento per essere aggredito da altri soldati''. Non e' stato reso noto al momento il luogo dove scontera' la pena.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.