SUDAN, ACCORDO TRA GOVERNO E SECESSIONISTI DEL SUD Stampa
Scritto da Ansa   
Mercoledì 26 Maggio 2004 01:00

Raggiunta l'intesa finale tra governo di Khartoum e secessionisti del Sud. L'annuncio e' stato dato ufficialmente stamane a Nairobi. La cerimonia ufficiale della firma e' prevista per mercoledi' alle 13 locali (le 12 italiane) a Niavasha, localita' ad una settantina di km. da Nairobi dove i colloqui si sono svolti negli ultimi mesi.

NAIROBI -

L'accordo mette formalmente fine a circa 21 anni di guerra civile, che hanno causato circa due milioni di morti. L'intesa odierna, che sara' solennemente formalizzata domani, non riguarda il Darfur (ovest del Sudan, ai confini col Ciad) che e' rimasto fuori dai negoziati e dove le forze di Khartoum con l'appoggio di milizie paramilitari arabe stanno compiendo una sorta di pulizia etnica nei confronti delle popolazioni locali, in larga misura nere ed animiste. In teoria nella regione c'e' un cessate il fuoco in vigore dai primi di aprile, ma sembra piu' formale che sostanziale.

Gli ultimi punti che sono stati risolti nei negoziati riguardavano lo status di tre regioni geograficamente al nord, ma politicamente da sempre legate agli indipendentisti del Sud. Si tratta dell'Abyei, del Nilo Azzurro Meridionale e delle Montagne Nuba. Definiti anche i dettagli sugli equilibri del potere politico nel periodo di governo di transizione. Transizione che durera' -era gia' stato acquisito- sei anni e mezzo, dopo di che il Sud potra' adire all'indipendenza mediante referendum. Erano, inoltre, gia' stati raggiunti altri tre accordi decisivi: non applicabilita' della 'sharia', la legge coranica, al Sud; divisione dei proventi petroliferi (il Sudan e' ricchissimo di petrolio, finora sfruttato solo in minima parte); e schieramento delle rispettive forze militari (che non saranno unificate, o almeno non del tutto) sul territorio. Il governo di transizione avra' sede a Khartoum, ma sembra ci sia accordo perche' i suoi uffici siano situati in un quartiere della capitale dove non sara' in vigore la sharia. Il Sudan e' il paese piu' ampio dell'Africa, e la guerra civile tra Nord di etnia araba e bianca, e di religione islamica, e Sud nero ed animista o cristiano durava da quasi 21 anni, anche se dalla seconda meta' del 2002 c'era un cessate il fuoco che teneva largamente, salvo marginali sbavature.