Saddam: per presidente tribunale rischia pena di morte Stampa
Scritto da Noreporter.org   
Martedì 22 Giugno 2004 01:00

L'ex presidente iracheno Saddam Hussein potrebbe essere condannato alla pena di morte se riconosciuto colpevole di crimini di guerra.

BAGHDAD. Lo ha detto Salem Chalabi, presidente del tribunale iracheno che lo processerà, intervistato per telefono dalla Bbc. Secondo Chalabi, Saddam potrebbe essere messo a morte se il nuovo governo provvisorio iracheno, dopo il passaggio dei poteri il 30 giugno prossimo, revocherà la moratoria sulla pena capitale decretata dall'amministratore Usa in Iraq, Paul Bremer.

'Lo statuto del tribunale dice che chiunque sia riconosciuto colpevole dei reati di omicidio o stupro riceve quello che la legge irachena prevedè, ha dichiarato Chalabi. «Se la sospensione imposta dall'ambasciatore Bremer viene revocata, c' è la possibilità che venga imposta la pena di morte», ha aggiunto. Chalabi ha sottolineato che il tribunale da lui presieduto spera di poter emettere ordini d'arresto contro l'ex rais e altri gerarchi del deposto regime, e di poterli prendere in custodia nel giro di qualche settimana o mese.

Egli ha precisato che il tribunale per i crimini di guerra sta ancora formando i suoi giudici e mettendo mano a un programma per la protezione dei testimoni.