Iraq: madre ostaggio decapitato, maledetto governo Stampa
Scritto da Ansa   
Mercoledì 23 Giugno 2004 01:00

La famiglia dell'ostaggio sudcoreano Kim Sun-Il, decapitato ieri in Iraq, accusa il 'maledetto governo' di Seul di averle ucciso il figlio.

La Corea del sud aveva confermato l'invio di altre truppe dopo il rapimento e le minacce dei terroristi legati Al Qaida. 'Mio figlio e' stato ucciso dal governo', ha detto la madre del giovane interprete di lingua araba. 'Maledetto governo -ha detto- che ha deciso di inviare le truppe mentre ci rassicurava sui tentativi di salvare mio figlio'.