Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Febbraio 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
La Milano di Leonardo PDF Stampa E-mail
Scritto da ilsole24ore   
Giovedì 18 Gennaio 2018 00:27


Qualcuno in Italia fa ancora il bene dell'Italia

La decisione di Leonardo, tra i maggiori gruppi mondiali dell’aerospazio, difesa e sicurezza di aprire una base di manutenzione per gli elicotteri AgustaWestland a Milano Linate Prime, il terminal riservato ai voli privati business and leisure (viaggi d’affari e tempo libero), è a suo modo un segno dei tempi. Un segno della nuova vocazione di Milano, la metropoli dei grattacieli, la Milano che da città puramente d’affari si sta trasformando in una destinazione turistica d’avanguardia, lo città dello shopping e del lusso, polo d’attrazione per una clientela sempre più internazionale. E Sea Prime (100% Sea), gestore di Milano Linate Prime, asseconda questo mutamento.
Cannes vetrina di lusso per Milano
«L’accordo con Leonardo - nota Giulio De Metrio, presidente di Sea Prime e Chief operating officer di Sea - avviene in un momento di crescita per il nostro scalo, anche per il traffico elicotteristico. Quella di Milano Linate Prime è stata una scelta naturale per Leonardo e ci permette di ampliare l’offerta di servizi esclusivi e ad alto livello a Milano Linate Prime, portando valore aggiunto ai nostri clienti».
Milano Linate Prime, primo scalo di business aviation in Italia e tra i primi in Europa, ha chiuso il 2017 con oltre 21mila movimenti aerei (+3% sull’anno prima). Sempre nel 2017, i movimenti con elicotteri Leonardo a Milano Linate Prime sono cresciuti del 10% sul 2016 (1.650 in valore assoluto), come pure il peso trasportato, salito del 4% (a quota 5,1 tonnellate).
Sala a Tokyo: «Milano città turistica»
Gli elicotteri in questione sono i modelli AgustaWestland AW109 e AW139 configurati per la clientela privata e commerciale. Possono trasportare fino a un massimo di 16 passeggeri, più il pilota. L’AW139, in particolare, rappresenta il prodotto di maggior successo negli ultimi 15 anni per tutta l’industria elicotteristica mondiale, con oltre mille unità vendute e 900 in servizio in tutto il mondo per vari compiti compreso il trasporto Vip. L’AW109 è punto di riferimento nel trasporto Vip a livello mondiale, apprezzato per le elevate prestazioni e velocità. Entrambi i modelli sono assemblati presso lo stabilimento di Vergiate in provincia di Varese.
I servizi di manutenzione saranno effettuati in un hungar di circa mille metri quadrati nello scalo di Milano Linate Prime. «I servizi di supporto, manutenzione e addestramento - spiegano i manager di Leonardo - rappresentano una componente fondamentale dell’offerta in risposta all’esigenza del mercato che richiede non solo elicotteri moderni, sicuri e affidabili ma anche pacchetti completi di servizi post-vendita. In questo modo è possibile garantire che l’elicottero voli quando necessario, mantenendo elevati gli standard di affidabilità e sicurezza». Con oltre 100 centri di manutenzione e addestramento dedicati al mercato elicotteristico in tutto il mondo (ora si aggiunge anche quello di Linate), Leonardo punta a essere sempre più vicina ai propri clienti, in particolare nelle aree in cui operano i propri elicotteri.
Milano aumenta le «week» a caccia di turisti
Leonardo è leader mondiale nel settore del trasporto elicotteristico privato (Vip/corporate) con una quota di mercato del 50% per gli elicotteri bimotore (gli altri player mondiali che producono elicotteri civili impiegati anche per trasporto Vip sono Airbus in Europa e le società Bell e Sikorsky negli Usa).
Intanto Sea Prime raddoppia e, dopo Linate, progetta lo sbarco a Malpensa, destinazione molto richiesta dalla ricca clientela araba: nel febbraio 2019 verrà inaugurato un terminal da 1.400 metri quadrati, riservato ai jet privati, denominato Milano Malpensa Prime.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.