Una bambina di cinque anni Stampa
Scritto da ansa   
Giovedì 13 Febbraio 2020 00:18


Nell'ambasciata americana in India

 

Un uomo di 25 anni è stato arrestato con l'accusa di avere stuprato una bambina di cinque anni nei locali nell'ambasciata Usa nella capitale indiana, Delhi. Lo riferisce la Bbc. L'uomo è stato arrestato domenica dopo che i genitori della vittima hanno sporto denuncia alla polizia. La bambina è in condizioni stabili. La famiglia vive nell'ambasciata, dove il padre lavora nel personale delle pulizie. Secondo la polizia, l'accusato, un autista, non è impiegato della sede diplomatica.
Il complesso dell'ambasciata americana è uno dei più sicuri della capitale indiana con molteplici livelli di sicurezza e di sorveglianza. La famiglia della bimba, il cui padre è impiegato come addetto alle pulizie, vive nel compound.
La violenza è stata scoperta quando la piccola rientrata a casa, ha segnalato alla madre dolori alle parti intime. Dopo una visita precipitosa in ospedale, che ha confermato l'orribile sospetto, i genitori sono corsi alla Polizia. Gli agenti hanno arrestato poco dopo il violentatore, senza precedenti penali, ancora a casa, tranquillo, apparentemente ignaro dell'entità della pena che lo attende se verrà condannato. L'uomo, del quale non è stato diffuso il nome, rischia infatti la pena di morte, secondo la severa legislazione introdotta nel paese per questo tipo di reato nel 2018: un emendamento alla legge per la prevenzione delle offese sessuali sui bambini prevede la condanna capitale per tutti i colpevoli di stupro sui minori di 12 anni.

Ultimo aggiornamento Lunedì 10 Febbraio 2020 19:15