Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Settembre 2021  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Tregua in vista della ripresa? PDF Stampa E-mail
Scritto da tgcom24   
Mercoledì 21 Luglio 2021 00:07


Il contenzioso sul petrolio

I produttori mondiali di petrolio aderenti all'Opec+ hanno raggiunto l'accordo per aumentare la produzione a partire da agosto. Lo riferisce l'agenzia Bloomberg, citando i delegati che hanno partecipato alla riunione. La decisione sblocca di fatto lo stallo con gli Emirati Arabi Uniti, che avevano bloccato l'accordo per incrementare la produzione.
L'alleanza Opec Plus, che riguarda l'Opec e altri membri esterni guidati dalla Russia, ha deciso di prorogare l'accordo sulla limitazione della produzione petrolifera (dapprima sino a maggio 2022) fino alla fine dello stesso anno.
La produzione sarà però incrementata di 400mila barili al giorno su base mensile a partire da agosto 2021, che consentirà entro la fine di settembre 2022 di recedere gradualmente dagli attuali obblighi su una riduzione della produzione di 5,8 milioni di barili al giorno, secondo il comunicato dell'alleanza a seguito della riunione ministeriale dei Paesi Opec+.
Per effetto dei nuovi accordi, la Russia raggiungerà il livello di produzione di petrolio pre-crisi a maggio 2022. In totale, grazie all'aumento della produzione rispetto al livello attuale, potrà produrre ulteriori 21 milioni di tonnellate di petrolio nel giro di due anni, che a un prezzo di 60 dollari al barile significa oltre 400 miliardi di rubli di entrate di bilancio aggiuntive.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.