Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Settembre 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
La Germania continua a dare l'esempio PDF Stampa E-mail
Scritto da tgcom24   
Mercoledì 10 Agosto 2022 00:39


Aumentati gli stipendi

A Berlino il Parlamento ha approvato un nuovo scatto di retribuzione minima. E mentre in Italia la questione del salario minimo è sui tavoli di discussione per la campagna elettorale, in Germania esiste da circa sette anni. A raccontarlo è "Zona Bianca" che spiega nei minimi dettagli come funziona il modello tedesco. Dal primo ottobre, inoltre, si passerà dai 10 euro e 45 centesimi a ora, ai 12 euro.
"Si tratta di un principio corretto volto ad aiutare le classi più svantaggiate affinché non si crei una diseguaglianza più grande di quella già esistente", spiega Andrea D'Addio, il direttore del Berlino Magazine.

"Oggi guadagno 12 euro a ora netti - racconta poi un pizzaiolo italiano a Berlino - lavoro cinque giorni a settimana e non tornerei mai a lavorare in Italia". Le polemiche, però, non mancano neppure in Germania. Per molti imprenditori, non solo italiani, il salario minimo e un'arma a doppio taglio. "Che senso ha alzare il salario minimo quando già sta aumentando tutto: gas, elettricità, benzina, farina. Di questo passo noi quanto ancora dovremmo alzare i prezzi per il consumatore finale?", considera il gestore di un ristorante mentre un altro dice: "Aumentando il minimo, aumenterà anche tutto il resto perché ognuno vuole la sua parte", conclude.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.