Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Dicembre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
I tedeschi volano PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Lunedì 08 Giugno 2020 00:44


Saranno cattivi...

Al termine del consiglio di sorveglianza, l'ad di Lufthansa ha fatto capire ieri che potrebbe non utilizzare tutti i 9 miliardi messi a disposizione dal governo Merkel. Avendo ancora 4 miliardi di euro di liquidità, Spohr ha fatto capire che ne potrebbero bastare di meno. Anche se, intercettato dal Financial Times , l' ex pilota ha ricordato che «non si tratta solo di sopravvivere ». Il governo tedesco, ha aggiunto, «è focalizzato sull' obiettivo che Lufthansa mantenga la sua posizione di campione globale, e non solo che eviti la bancarotta ».
Che Lufthansa possa riemergere sin troppo rinvigorita dalla crisi da coronavirus, nel resto del mondo è un timore diffuso. Il patron della concorrente Ryanair tuona da settimane contro la «cocaina di Stato» che la compagnia tedesca parzialmente rinazionalizzata ha ricevuto e che potrebbe trasformarla in un concorrente imbattibile, dopo l' emergenza da Covid19.
Anche la numero uno dell' Antitrust europeo, Margrethe Vestager ritiene che ci sia «un alto rischio » di distorsioni di mercato.
Bruxelles ha chiesto infatti all' azienda di cedere slot a Francoforte e Monaco. Che Lufthansa, non senza enormi riserve, ha finalmente accettato. Adesso manca soltanto il via libera definitivo della Commissione Ue. E quello dell' assemblea del gruppo, fissata per il 23 giugno prossimo.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.