Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Settembre 2021  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Oggi quest'uomo passerebbe per pazzo PDF Stampa E-mail
Scritto da noreporter   
Lunedì 13 Settembre 2021 00:50


“Percorri soltanto le vie indicate dall’onore. Lotta e non essere mai vile. Lascia agli altri le vie dell’infamia: Piuttosto che vincere per mezzo di un’infamia, meglio cadere lottando sulla strada dell’onore”.


Chi dicesse questo, oggi verrebbe preso per pazzo da tutti, anche e soprattutto dai suoi emuli che possono ripetere a memoria quella frase quanto vogliono ma che quasi sempre vivono nel modo opposto.
Corneliu Zelea Codreanu, Il Capitano, vedeva la luce il 13 settembre 1899 a Husi, in Romania.
Il suo esempio è rimasto indelebile e la sua forza spirituale e morale dovrebbero guidarci.

Tra le mille affermazioni del fondatore e capo della Legione e della Guardia di Ferro, eccone un paio che andrebbero bene oggi e qui.
Sempre che si avesse a monte, chiara e inaggirabile, la fede coerente nella prima.

“Il Paese va in rovina per mancanza di uomini, non per mancanza di programmi. E’ questa la nostra convinzione. Dobbiamo quindi non elaborare nuovi programmi ma allevare uomini, uomini nuovi…”

“Lavora. Lavora ogni giorno. Lavora con amore. Ricompensa del lavoro ti sia non il guadagno, ma la soddisfazione di aver posto un mattone per la gloria della Legione e per il fiorire della Romania.”

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.