Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Maggio 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Bologna PDF Stampa E-mail
Scritto da noreporter   
Martedì 02 Agosto 2016 02:07


Una città immolata di sabato

Dopo trentasei anni entra infine nella verità! Una verità la cui lunga ombra si perde in quella più recente del terrorismo jihadista.
Oggi il cerimoniale trito e ritrito liquiderà la strage di Bologna nel quadro banale e irreale di sempre. Nemmeno le recenti rivelazioni dell'avvocato Valerio Cutonilli e del giudice Rosario Priore serviranno a squarciare il velo d'omertà. Sono trascorsi tanti anni eppure Bologna non è solo passato come dimostra il terzo romanzo storico di Gabriele Adinolfi Bologna. Una città immolata di sabato.
La trama.
Atene 2015, la strategia della tensione minaccia la Grecia, intanto il grande esodo porta in Europa le nuove leve della Jihad che colpiranno soprattutto a Parigi. Analogie con il passato e continuità d'intenti s'intrecciano fino a indurre qualcuno a ripercorrere la propria storia e a scoprire cosa era successo a Bologna quel 2 agosto 1980 quando fecero saltare in aria la sala d'aspetto della stazione ferroviaria.
Cosa lega tra loro, nello spazio e nel tempo, queste atrocità? Che c'entrano la pedofilia e il comunismo mistico con le stragi e perché servizi rivali collaborano nell'ignominia?
Gabriele Adinolfi. Bologna. Una città immolata di sabato. Ed. Soccorso Sociale.

Ordinazione online
http://gabrieleadinolfi.eu/acquista-online.html

oppure, su facebook:
https://www.facebook.com/ilibridiSS/app/251458316228/?hc_location=ufi

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.