Arsenio Lupini Stampa
Scritto da tgcom24   
Venerdì 30 Settembre 2022 00:02


Beffa ai francesi

Sono riusciti a sfilare una collezione di preziosi, del valore di più di un milione di euro, a una professionista del settore, in un hotel della Capitale. E l'hanno fatto con un piano da Oscar: hanno sostituito i gioielli, conservati nella cassaforte di una stanza d'albergo, con delle semplici biglie di vetro. È la messinscena organizzata da una banda che è riuscita a beffare una ricca gioielliera di Monte Carlo sotto il naso. I malviventi si sono finti commercianti intenzionati ad acquistare le sue collezioni. Per ora - secondo quanto riporta Il Messaggero - della banda solo una donna di origini francesi è stata fermata. Sarebbe stata lei a occuparsi fisicamente della sostituzione della merce. Le viene contestato il reato di truffa aggravata.

I fatti
Secondo la ricostruzione, i membri della banda si sono spacciati per commercianti di preziosi e hanno fissato un primo appuntamento a Monte Carlo, a cui ne sono seguono altri due prima a Sanremo e poi a Milano. L'incontro decisivo, però, avviene in un albergo extra lusso, nel centro storico di Roma.

L'inganno
È il 10 agosto, la banda si è portata dietro una valigetta piena di banconote che viene aperta di fronte alla professionista. "Dentro ci sono 1.340.000 euro. Ma mancano seimila euro per completare l'acquisto" le viene detto. Prima di congedarsi in attesa del nuovo appuntamento la banda ha chiesto di poter vedere la merce un'altra volta dal vivo. A quel punto l'inganno:  la donna è salita in camera insieme alla vittima. La gioielliera ha aperto la cassaforte con dentro i diversi sacchetti contenenti i preziosi. Ma, appena si distrae, i sacchetti con collane, orecchini e bracciali vengono sostituiti con delle biglie di vetro. La gioielliera si accorgerà della truffa solo qualche ora dopo.