Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Gennaio 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Faciliterà la dieta PDF Stampa E-mail
Scritto da ansa   
Venerdì 19 Novembre 2021 00:22


Un Natale con meno carboidrati

I costi alle stelle dellʼenergia provocano ricadute sui consumi e a breve, proprio a ridosso del periodo natalizio, la stangata potrebbe farsi sentire in particolar modo nel settore agroalimentare con un conseguente alleggerimento delle attese tredicesime. LʼUnione Nazionale Consumatori ha stilato la classifica degli incrementi maggiori nei prezzi dei cibi tipici della dieta mediterranea.
In testa l'olio di semi con +17,7%, seguono i frutti di mare (+6%), l'olio l'oliva (+4,7%), la pasta (+4,6%), carne, pesce e vegetali. Gli aumenti riguardano tutto il comparto. A sorpresa emerge che alcuni prodotti fanno segnare una variazione di prezzo negativa, come nel caso della frutta fresca, scesa dell'1% su base annua.
Dallo scorso mese di settembre le organizzazioni dei produttori lanciano l'allarme inflazione sui loro costi. A cominciare da Federalimentare e Coldiretti. Ma nessuno si sbilancia in previsioni. Il prezzo delle materie prime e dell'energia - con il petrolio alle stelle - pesano su trasporto e logistica. Secondo le previsioni è possibile un'inflazione a due cifre sugli alimenti ad alta frequenza di acquisto entro la fine dell'inverno.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.