Torneremo a fare i pedoni Stampa
Scritto da wallstreetitalia.com   
Martedì 16 Agosto 2022 00:45


New York dopo Londra

 

Per entrare nelle ore di punta a New York nella zona tra la 60esima Strada e Battery Park, all’estremità meridionale di Manhattan, gli automobilisti newyorkesi potrebbero pagare una nuova tassa da 9 a 23 dollari.
Questa potrebbe essere la nuova  tassa sulla congestione del traffico con importo fino a 23 dollari al giorno che potrebbe entrare in vigore il prossimo anno nella Grande Mela e secondo uno studio pubblicato ieri ridurrebbe il numero di auto che entrano a Manhattan del 15% – 20%.
La Federal Highway Administration (Fhwa), che deve dare il via libera alla misura, ha dichiarato di aver approvato la valutazione ambientale richiesta e l’agenzia esaminerà i commenti pubblici inviati entro il 9 settembre. Secondo la Metropolitan Transportation Authority (Mta), che si occupa del trasporto pubblico nello stato di New York, la tassa potrebbe entrare in vigore fino a 10 mesi dopo l’approvazione.
«È una cosa positiva per l’ambiente, per il trasporto pubblico, per New York e per la regione», ha affermato Janno Lieber, Ceo di Mta.

Non solo New York, il precedente di Londra
Una tassa simile è già in vigore a Londra con la London congestion charge, un pedaggio che devono pagare i conducenti di alcuni mezzi a motore per poter accedere alle parti di Londra designate come Congestion Charge Zone e situate nel centro della città.
Obiettivo è scoraggiare l’utilizzo dei mezzi di trasporto a motore privati, ridurre la congestione e ricavare fondi per investimenti nel trasporto pubblico. La tariffa è di 15,00 sterline al giorno per ogni veicolo interessato che viaggi nella zona a pagamento tra le ore 7 del mattino e le 22; chi trasgredisce al pagamento deve pagare una multa. Il pedaggio è entrato in funzione il 17 febbraio 2003 nella parte centrale della città, ed è stato esteso in ulteriori zone ad ovest del centro il 19 febbraio 2007.

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Agosto 2022 21:47