Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2021  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Si avvicinano le vacanze PDF Stampa E-mail
Scritto da ilfattoquotidiano.it   
Venerdì 21 Maggio 2021 00:40


Ora la benzina può costare di più

Nuovo record per il prezzo della benzina che sfiora ormai gli 1,6 euro al litro rivedendo i valori del 2018. Secondo le rilevazioni settimanali del Ministero dello Sviluppo economico nell’ultima settimana il prezzo è salito di altri 0,5 centesimi toccando i 1,593 euro al litro. Il gasolio si attesta invece a 1,452 euro, contro gli 1,447 euro al litro di una settimana fa. Rispetto ad un anno fa i carburanti costano circa il 16% in più, con un rincaro da inizio 2021 che è stato del 13%. In altri termini un pieno costa 7-8 euro in più dello scorso dicembre.
Il fenomeno non è solo italiano, sui mercati internazionali il prezzo della benzina è raddoppiato nell’ultimo anno. La dinamica segue le quotazioni del petrolio, a loro volta cresciute di oltre il 100%. In Italia il costo del greggio incide però per circa un terzo sul prezzo finale. La maggior parte di quanto si paga finisce in tasse e poi a raffinatori, trasportatori, distributori. La corsa dei carburanti e del petrolio è alla base delrialzo dell’inflazione registrato in aprile dall’Istat. Se protratto nel tempo è destinato ad allargare il suo impatto sulla generalità dei prezzi al consumo.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.