Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Febbraio 2023  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728     

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Dulcis in fundo PDF Stampa E-mail
Scritto da tgcom24   
Lunedì 07 Novembre 2022 00:29


Più che il web, la gola

La Nutella batte Facebook. Giovanni Ferrero si conferma il primo imprenditore italiano nella classifica dei Paperoni mondiali del Billionaires Index (scalando posizioni e piazzandosi alla data del primo novembre al 25° posto con una ricchezza pari a 38,6 miliardi di dollari), ma la vera notizia è che Ferrero ha finito con il sorpassare anche Mark Zuckerberg. Il fondatore di Facebook, infatti, è scivolato al 29° posto con "appena" 36,1 miliardi di dollari nel portafoglio. Gli innumerevoli problemi del suo impero, oggi Meta (e che comprende anche WhatsApp e Instagram), gli hanno fatto perdere in un anno quasi 90 miliardi, buttandolo fuori dalla top ten degli uomini più ricchi al mondo, un club esclusivo che fino ad oggi non aveva mai abbandonato.
Non è un caso se, secondo quanto riporta il Financial Times, gli investitori sarebbero fortemente irritati con "Zuck" per le spese sostenute sul fronte del metaverso. E l'irritazione sale nella consapevolezza di avere uno spazio di azione assai limitato per cambiare le cose, dal momento che Zuckerberg ha in mano il 13% del social e il 54,4% dei diritti di voto.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.