Per fortuna la disoccupazione dilaga Stampa
Scritto da ansa   
Mercoledì 07 Settembre 2022 00:33


Altrimenti sarebbe un genocidio

Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all'Inail tra gennaio e luglio sono state 441.451 (+41,1% rispetto allo stesso periodo del 2021), 569 delle quali con esito mortale (-16,0%).
In aumento le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 36.163 (+6,8%).
Lo comunica l'Inail, spiegando che nei sette mesi si registra, rispetto allo stesso periodo 2021, un deciso aumento delle denunce di infortunio (dovuto in parte al più elevato numero di denunce di infortunio da Covid-19 e in parte alla crescita degli infortuni 'tradizionali'), un calo di quelle mortali (per il notevole minor peso delle morti da contagio).